somewhere, over the rainbow…

Quale spunto migliore della nuova notizia che in tutti gli U.S.A. da oggi e’ possibile contrarre matrimonio anche tra persone dello stesso sesso. L’amore non ha piu’ limiti.

Adesso, tutti sono contenti, e tutti sono contrariati. I contrariati sono contrariati perche’ per loro e’ un affare indegno e indecoroso. I contenti sono contenti per ovvi motivi ma al contempo sono contrariati dall’essere contrariati dei contrariati. Chiaro il concetto? Amicizie che si distruggono a causa di visione diversa delle cose, contenti che non vogliono piu’ avere a che fare coi contrariati solo perche’ i primi si vantano di avere tantissimi amici di gaio spirito e non possono ammettere che ai loro (ormai ex) amici contrariati la cosa non sia di gradimento. E, ovviamente, viceversa. Donnine allegre fino alle soglie della menopausa che hanno finalmente deciso di mettere la testa a posto che annunciano con fierezza che la maggior parte dei loro amici sono omosessuali e che sono felicissime che il loro unico figlio, nato chissa’ come, possa decidere di amare chi vuole. (oddio, queste ultime due righe non mi vedono affatto in disaccordo, e’ l’ostentazione che mi lascia perplessa!).

Insomma un disastro di arcobaleno vestito.

Noi siamo abbastanza neutrali in merito, ma vuoi mettere la notizia succulenta che ispira un tale di mia conoscenza nell’invogliarmi ancor di piu’ nel cercarmi l’amica? Ho trovato un bel sito di incontri, e probabilmente da li’ provero’ a cercare qualcuna, con caratteristiche specifiche che mi piaccia, alla faccia dei contenti e dei contrariati. In fondo anche per me, se mi piace sono contenta, se non mi piace sono contrariata. De gustibus.

mostra omosex22-thumb

Ultimamente abbiamo avuto un piccolo contrattempo, per cui la famiglia, solo per il momento, non e’ piu’ in espansione. Per questa ragione mio marito ha messo in atto la teoria per cui per tutto l’intero mese io debba ricevere le sue attenzioni esclusivamente nelle retrovie. Ma come? se mi hanno detto di riprendere le attivita’ regolari gia’ dieci giorni dopo l’avvenimento nefasto causa benessere dell’utero? Eh no! Per un mese ti tieni la voglia e impari a godere in altri modi, c’e’ sempre da imparare nella vita… cosi’ quando riprenderemo le attivita’ regolari sarai bella carica e vedrai che la cosa fara’ bene a tutti,  inoltre  se mentre cerchi l’amica ne trovi una superdotata nella meta’ superiore e pure in quella inferiore, vedrai che l’allenamento nelle retroguardie ti sara’ di grande aiuto e di spunto per ricevere contemporaneamente piacere.

A questo punto non so bene se la cosa suoni come una minaccia o una piacevole e giocosa proposta di sperimentazione. Che vuoi rispondere? Devo ammettere che la penetrazione contromano tocca evidentemente dei punti salienti, per cui dopo i primi attimi di trauma sento tutte le labbra di cui sono dotata diventare bollenti e pulsare, pronte come se si gonfiassero di quel piacere in cui dovrebbero esplodere. Pero’ risponderei, molto semplicemente… almeno usa un lubrificante, porca miseria, e’ vero che la storia di sottomissione, penetrazione brusca, strade strette e culi rotti risulta molto eccitante per la maggior parte degli uomini, ma se mi fai male non gioco piu’! Mannaggiatte’!

Annunci

Aaahhh, ma perche’ c’avete tutti sta fissa?

La ricerca di una ragazza con cui tradire mio marito e’ in continuo divenire… non tanto da parte mia, anche se ho aguzzato la vista e, rispetto a prima, sono piu’ ricettiva.

Mi e’ capitato, in facebook di stringere amicizia con un tale che in realta’ non conosco, ma con il quale ho diversi amici in comune. Pubblicava articoli, commenti, opinioni interessanti che riuscivo a vedere tramite i commenti o i “mi piace” dei nostri contatti in comune, e qualche segno di apprezzamento l’ho dato pure io, in piu’ di un’occasione. Cosi’, dopo un po’, il tale mi ha proposto di stringere con lui un’amicizia virtuale che non ho rifiutato (stranamente, dato che tra uomini e donne ce ne sono 15 in attesa che non degno di risposta).

Il comportamento di questa persona e’ sempre stato, devo dire, civilissimo e ben educato; non posso dire di essermi pentita nel collegarmi a lui. Un giorno, per la prima volta ha instaurato una conversazione con me, molto leggera, di conoscenza, che non mi ha lasciato sgradevoli sensazioni. Mi ha chiesto di me e mio marito, del nostro rapporto di coppia, mi ha parlato della moglie, di cui e’ contento, e un po’ della loro relazione. Ha detto che lei e’ restia all’utilizzo dei social network perche le sembra una sciocchezza mostrare altutti la propria vita privata (come mio marito), mi ha detto pero’ che le aveva regalato un vestito da sera e chiesto se mi facesse piacere vederlo. “Perche’ no!” e’ stata la mia risposta, e mi ha inviato una serie di foto di una discreta quarantenne con indosso un bel vestito da sera, chiedendomi suggerimenti su l’occasione in cui usarlo…

Io che, sembro una che la sa lunga ma non lo sono, ho candidamente risposto che sarebbe perfetto per una bella cena spettacolo, e lui ha apprezzato chiedendomi se fossi gelosa al punto da nasconderle a mio marito. La mia risposta invece era positiva, dato che spesso guardiamo donne e commentiamo non e’ un problema per me… pero’… “perche’ vuoi che mostri foto di tua moglie a mio marito se poco prima mi hai detto che tua moglie non ama apparire, non ama i social e non ama mostrare la sua vita in pubblico?”  era la mia domanda inespressa.

Quella invece espressa e’ stata:

” Ma voi praticate lo scambio di coppia?”

Era esattamente li’ che voleva arrivare, e mi chiedeva se a me e a mio marito la cosa potesse interessare.

Ovviamente mio marito, per quanto alternativo, e’ uno abbastanza tradizionalista, a cui non piace che gli si scopi la moglie, e di conseguenza e’ altrettanto restio a scoparsi le mogli degli altri (almeno in questa vita, non so esprimermi sulla precedente).

Per cui per districarmi dalla situazione ho risposto “No, non e’ una cosa che a noi interessa fare, anzi, mio marito e’ alla ricerca di un’amante “donna” per me che mi consoli quando lui non c’e’, in modo che gli possa raccontare ed eventualmente inviare foto e fargli sapere che sono contenta!”

courious girls

A quell’altro si e’ accesa la lampadina, l’ho vista, pure se era al di la’ del computer! Tant’e’ che ho dovuto specificare che e’ una sua fantasia, ma che io, non essendo bisessuale, ho qualche problema in merito.

Insomma adesso ogni tanto ci sentiamo e lui, totalmente solidale con mio marito, mi manda foto di salotti illuminati di candele, di dormeuse sensuali ed invitanti, di ambienti dall’atmosfera magica in modo che io possa decidermi ad accettare un invito a fare conoscenza con sua moglie, tra due chiacchiere, vino, candele e poi chissa’…

“Ho preparato quest’ambiente particolare, non so perche’, vi vedevo sedute a parlare di tutto, qui… ti aggrada? Poi magari un giorno, quando e se sarai pronta e curiosa ti farai guidare da Lei in un nuovo mondo di sensualita’ e piacere, io ovviamente andro’ a farmi una birra con gli amici lasciandovi alle vostre chiacchiere, giochi, olii, candele, e vi immaginero’! Poi pero’ voglio sapere tutti i  dettagli!”

“Aaahhh, ma perche’ c’avete tutti sta fissa?” 🙂

” E vedi tu! Voi due pezzi di gnocca che siete vi volete aggrovigliare in essenze, odori, sudore, lamenti, sospiri… e dopo io e tuo marito non ci meritiamo manco il racconto? Orsu’, la malvagita’ va bene, ma qua siete da denuncia per maltrattamenti di mariti perfetti! Se poi consideri che noi, senza conoscerci saremmo gli artefici occulti di questo evento…!”

Per fortuna l’evento e’ di la’ da venire, anche se mio marito gia’ mostra apprezzamenti per l’iniziativa del simpatico sconosciuto, soprattutto perche’ a causa delle nostre private sedute tantriche praticato mentre i nostri amici praticavano Tantra pubblico notturno…  (vedi articolo del 12 maggio “Tantra tu ch Tantro anch’io!”)… abbiamo pensato bene di ampliare la famiglia!

Pero’ cosi’ ricomincia la storia delle gravidanze vogliose… non avro’ un attimo di pace, ahime’! 😉

Puoi tradirmi solo con lei!

“Trovati un’amica, confidale tutte le tue pene e insoddisfazioni dovute alla mia assenza, facilmente potrebbe capirti e decidere di consolarti.Poi quando vai dall’estetista per la tua solita seduta mensile fai lo stesso, raccontale che non ci sono mai, che quando ci sono ti trascuro e fatti  un po’ compatire così che può darsi che decida di farti un massaggio consolatorio visto che sei già nella posizione giusta.

Quando porti il bambino a nuotare guarda se ci sono delle belle mamme con cui socializzare, e in palestra cerca qualche bella porcona a cui dire che ti senti sola e frustrata.”

Questi sono alcuni dei suggerimenti che ricevo da mio marito perché lui trova eccitante in maniera quasi perversa il fatto che io abbia voglia di essere soddisfatta e, in mancanza di una soluzione, che mi faccia consolare da un’avvenente e generosa compagna di sventura.
Qualsiasi cosa io faccia lui mi chiede come sia la persona con cui interagisco… Età, taglia, forme, dimensioni, indole.
Devo ammettere che questa parte del gioco è per me ancora terreno vergine, ho idee un po’ confuse in merito perché il gioco mi sembra divertente, anche se nel mio immaginario erotico non c’è mai stata una donna, quindi faccio uno sforzo per inserirla e vedere se mi piacerebbe…
Poi devo fare i conti con la realtà, e cioè che la città in cui vivo non è affatto fornita di belle donne, tra le mie amiche ce ne sono di ragazze di bella presenza ma, ovviamente, nessuna mi attrae al punto di…, tra l’altro sono pure poco ricettive in merito per cui se intavolo un discorso sulla solitudine ricevo reazioni poco interessate, o addirittura consigli di ribellione.
Mio marito dice: “chi cerca trova”, ma vado in palestra e non ci sono le porcone che dice lui, se capita di affrontare un discorso molto femminile la cosa si conclude alla fine della lezione, porto il bambino in piscina e la femminilità delle mamme presenti spesso è in dubbio.
Poi io da mamma ritengo che una mamma non abbia questo genere di interessi, spesso perdono addirittura interesse per il marito stesso (non è il mio caso), quindi è la tipologia sbagliata di persone tra cui cercare. Un esempio per tutte: accompagnavo, poco tempo fa, un’amica ad acquistare abbigliamento per il figlio, ed il commerciante le ha mostrato anche dei nuovi arrivi di lingerie e lei ha risposto “oramai non mi serve più…!” Ho sbarrato gli occhi per un attimo!

Allora in qualche occasione siamo stati in club privée, e qui puoi trovare qualcuna di interessante, certamente disinibita che sicuramente potrebbe comprendere certi discorsi. Ma spesso si tratta di persone in coppia che si trovano li per attuare uno scambio, non tanto per far giocare solo le fanciulle.

Ma com’ è veramente il tipo adatto a me?
In realtà non saprei, provo a immaginare: faccio un giro in sexy community e capita di trovare belle donne, ma sai… Incontri una al buio… la devi conoscere, capire se ti piace, e nel caso instaurare una relazione “extra” in stile solo sesso, non sai dall’altra parte (se non si tratta di una coppia aperta) cosa cerca l’altra persona.
Allora faccio un salto più perverso, nel porno. Scelgo video threesomes o di coppie lesbiche per trovare ispirazione, e già la cosa si fa più interessante. Poi mi scopro a pensare che la tipologia di donna che potrebbe piacermi in un certo senso non esiste o è irraggiungibile.
Ho capito di essere il tipo da escort di lusso. Se devo instaurare una relazione a sfondo sessuale con una donna dev’essere quasi una figa di gomma. O una sexy chic alla Milo manara.

milo
Mi scopro ad ammirare seni turgidi, glutei sodi, gambe lunghe e pelli glabre, e penso che con una così potrei tradire/accontentare mio marito.

E così… cosa mi ha fatto quell’uomo? Mi ha fatto diventare una che guarda i film erotici alla ricerca di cosa? alla ricerca di ispirazione per accontentare il SUO piacere, per soddisfare il suo sadismo che lo eccita nel vedermi mendicare piacere fisico in modo che, raggiunto l’apice dell’eccitazione riscontrando che ne ho realmente bisogno, finalmente ceda e mi soddisfi in un travolgimento di sensi e perversioni.

Ci manca solo che mi proponga un transessuale tettone e ben dotato per il piacere contemporaneo e saremmo al culmine!
Che fatica la vita di coppia!