LOVE & SEX or SEX & LOVE?

Nella vita di una coppia qualunque, per la quale cominciano già a passare gli anni nella quotidianità, che differenza c’è tra il sesso è l’amore, e quanto le due facce della stessa medaglia si equivalgono? Quale delle due predomina e, nell’uno o nell’altro caso, che accade?
Come in tutte le cose, a mio avviso anche questo dipende dalla personalità dei singoli componenti, a come entrambi, prima singolarmente e di conseguenza come coppia, affrontano gli argomenti.

  • In quanto donna è intuibile capire che il Mio personale approccio generale all’argomento percorre la strada dell’amore: in generale le donne (anche se non vale per tutte) tendono non tanto godersi a la situazione dal punto di vista materiale quanto dal punto di vista della “sega mentale” o, se lo fanno, sempre in regime di piena o semi monogamia e danno alla relazione che vivono l’importanza noiosa e ripetitiva che quasi si dà al tabernacolo, almeno in apparenza. Cercano l’amore a causa di tutte quelle favole propinate loro a partire dalla prima infanzia, per questo motivo il cercare un uomo non equivale nell’immediato alla soddisfazione sessuale.

*Come sempre ci sono persone più o meno serie, più o meno “azzeccose”, più o meno ostinate nel concludere il contratto ma tutte hanno un lato della famosa medaglia che prevale nel testa o croce. Quando ci capita di trattare l’argomento mio marito afferma che “è normale per un uomo affrontare una nuova conoscenza femminile già sapendo che la ragazza di turno voglia sposarsi” ma lui ne fa una questione di interesse, di convenienza, mentre la questione è molto più arcaica, animale: la donna è alla ricerca del nido perfetto per sé e la sua prole, e solo quello che riuscirà a suscitare in lei i sentimenti adatti sarà quello giusto!

  • In quanto donna-iolo è intuibile capire che il Suo personale approccio generale all’argomento percorre la strada del sesso. In generale gli uomini (anche se non vale per tutti) tendono a godersi per lo più la situazione dal punto di vista materiale e quasi sempre in regime di poligamia. Come quelli che fanno tante cose belle con una, dai weekend alle serate coi LORO amici, e poi due settimane dopo fanno esattamente le stesse cose ma con una diversa, e ancora e ancora fino a ricominciare il giro.

*Generalmente è il tipo di percorso che seguono tutti gli uomini, specialmente in giovane età, e non è detto che con gli anni le cose cambino, ma intanto loro sì che si godono la situazione dal principio! Poi trovano una, che non si sa cos’abbia, o cosa gli abbia fatto, e il maschio infame che fa disperare le donzelle ad ogni latitudine ha come un ictus silenzioso e… soccombe!

Cos’è, in questo, che differenzia la donna dall’uomo?
Sicuramente, come per il discorso dell’età trattato in passato, la donna è penalizzata dalla società. Una donna che si comporta come un uomo è desiderata dallo stesso perché di solito è piacente, disinibita e fantasiosa, ma raramente se la sceglie per la vita… anzi, compiange chi lo fa perché s’è messo con una che l’ha data a tutti, magari anche a lui stesso! Invece per l’uomo il collezionismo è motivo di orgoglio, più ne ha avute e meglio è, e una donna preferisce un uomo esperto ad uno che ha amato solo lei! E ci credo, la qualità, del sesso è completamente diversa!

Men-look-for-sex-and-find-love-women-look-for-love-and-find-sex

Allora noi desideriamo l’uomo esperto e intrigante amatore di donne, che abbia voltato la medaglia e che si sia innamorato di noi, e con noi costruisca la sua vera vita!
Loro desiderano la donna bella, vergine, angelo del focolare, mai toccata da nessuno prima che, voltata la medaglia dopo averla sposata, sia avida di insegnamenti a sfondo erotico da praticare con lui e per lui.
Il sesso c’entra sempre.
Non si può amare qualcuno senza farci del sesso di qualità, è impossibile. Va bene per qualche tempo, ma non è una cosa duratura.
~O mi scopi, e anche bene, o tra poco non ti amo più, troverò qualcuno che valorizzi tutti i miei buchi!
~O ti fai scopare come la troia più esperta e impari a pompare come una pornodiva, o tra qualche minuto non ti amo più (eh si l’uomo si sgancia con più velocità), e ti sostituirò con la tua amica porcona mai sazia che se lo prende anche nelle narici!
Per fortuna non è proprio così superficiale la questione, ma le due cose sono effettivamente non scindibili.

Anche io amo mio marito, pure se si fa pregare, ma se dopo le preghiere non si mette d’impegno e non mi trapana come una trivella dell’Adriatico io comincerei con fantasie che man mano lo contemplerebbero sempre meno, e poi continuerei con fantasie più insistenti (e magari attuabili) nelle quali non sarebbe più contemplato! Immagino senza dubbio alcuno che lui farebbe altrettanto, almeno nell’età ancora attiva!

Lui è fondamentalmente onesto, non nasconde un passato molto vario, lungo e a luci rosse, e  si comporta come chi sa il fatto suo e voglia condividere con me una nuova era della pornografia privata! A questo punto io non posso che ritenermi, come al solito, fortunata come e quanto lo è lui che ha trovato me che sono, a mia volta, fondamentalmente onesta e prima di lui ho avuto una poco variegata esperienza sessuale durata in totale 8 anni con tre persone diverse (è qui che mi dice che avrei potuto usare il culo e restare vergine per lui) e lunghissime pause tra l’uno e l’altro, iniziata a 20 e terminata a 28 per iniziare quella che ritengo sia molto più variegata e soddisfacente, con lui.

Non sa, però, che se avessi usato il culo come lui ammonisce, probabilmente il numero di passanti attraverso il mio orifizio sarebbe potuta essere molto più consistente di quei tre (che non l’hanno nemmeno attraversato) e che oggi lui perderebbe tutto il piacere della sensazione “avvolgente” che ne scaturisce!

Allora, torniamo a noi: che opinione avete? Dal sesso può nascere una bella relazione amorosa, o se ci si ama si può condividere del buon sesso? Per me le due cose si susseguono: buona la prima, ottima la seconda!

Annunci